Codogno nel 2023 sarà Comune europeo dello Sport. Dopo l’annuncio della candidatura e il sopralluogo effettuato a giugno dalla commissione giudicatrice dell’Aces-Italia Europe, ieri è stato notificato il decreto ufficiale con la mail arrivata direttamente da Bruxelles, a firma del presidente Gian Francesco Lupattelli, a cui ha fatto seguito la visita a palazzo municipale del commissario lombardo di Aces Europe Simone Pintori.

A riceverlo il sindaco Francesco Passerini, che si è solamente limitato a ringraziare «tutti coloro che si sono impegnati per questo grande traguardo che porta a un 2023 storico per il territorio».

Il titolo di Comune europeo dello Sport che porta con sé anche alcune novità. Tra queste, la dicitura all’ingresso della città, mentre le stesse squadre sportive presenti in città sulle divise avranno un simbolo che ricorderà il successo raggiunto. La certificazione però non poterà fondi e disponibilità economiche immediate al Comune. Il titolo però porta con sé anche un numero di eventi, attività e incontri che arriverà a più di 300 manifestazioni, quasi una media di una al giorno. Un bel segnale di ripartenza.

Articolo tratto da Il Cittadino